in

Migliori forni a legna

Leggi le recensioni dei migliori forni a legna selezionati per dimensioni, materiali di coibentazione, tipologia di cottura diretta o indiretta, facilità di pulizia e rapporto qualità prezzo.

miglior forno a legna

Fontana Forni Mangiafuoco

Recensione

Evergreen EG56471

Recensione

Tranquilli Serie Silver

Recensione

Zio Ciro Subito Cotto 60

Recensione

AgriEuro Premium Quattro Stagioni

Recensione

Klarstein Pizzaiolo Perfetto

Recensione

 

Come scegliere un forno a legna

Se il vostro sogno è cucinare come dei fornai professionisti una gustosa pizza o pane fragrante, non vi resta che decidere quale forno a legna acquistare. In commercio si trovano molti modelli per rispondere un po’ a tutte le esigenze. Sono prodotti non certo di uso comune e hanno costi non indifferenti. Per poter scegliere al meglio è opportuno avere le giuste informazioni e sapere quali sono le caratteristiche più importanti.

Tipologia

Quando si parla di forno a legna per uso domestico è necessario sapere che esistono diverse tipologie. La prima suddivisione è tra i modelli per esterno e quelli da interno. A loro volta quest’ultimi si dividono tra forni a libera installazione e quelli da incasso. Alcuni di questi sono quelli compresi nelle cucine a legna, conosciute anche col termine popolare di “cucine economiche”. La scelta naturalmente dipende dalle diverse esigenze. In generale un forno a legna ha ingombri piuttosto importati e necessità di particolari attenzioni per una corretta installazione.

Un modello per uso interno deve avere un suo adeguato spazio e soprattutto servirà un accesso verso l’esterno per far passare la canna fumaria. Il freddo non è certo un alleato per il buon funzionamento di un forno a legna e per un modello da esterno sarà necessario trovare un punto al riparo o provvedere alla realizzazione di strutture murarie protettive. Attenzione anche al tipo di pavimentazione che dovrà essere particolarmente resistente al calore.

I materiali

La maggior parte dei forni a legna utilizzano come materiale principe l’acciaio inossidabile, che offre innumerevoli vantaggi: è esteticamente molto gradevole, trattiene sufficientemente il calore, non subisce l’attacco degli agenti atmosferici, garantisce un elevato grado di igiene ed è facilmente pulibile. Per questi motivi è il materiale più impiegato anche nei forni elettrici tradizionali, e in genere in tutti gli elettrodomestici dedicati al cibo.

Esistono anche modelli da esterno realizzati in terracotta refrattaria del tutto simili ai forni professionali. La terracotta rispetto all’acciaio offre un miglior isolamento e tenuta termica, permettendo di ridurre il consumo di legna. Dire se un materiale sia migliore di un altro non è affatto facile. Alla fine per la scelta di un forno è necessario osservare dati tecnici come la massima temperatura raggiungibile, la potenza termica nominale, il consumo orario di legna e scegliere in base alle proprie necessità.

Tipo di cottura

Ci sono due tipi di cottura: indiretta e diretta. La differenza sta tutta nella realizzazione della camera di combustione che, nel primo caso, è costruita completamente isolata dal resto del forno. Al contrario nel metodo diretto il legno brucia come nei classici forni che vediamo nelle pizzerie con il cibo a contatto del fuoco. A livello funzionale e di praticità d’uso è migliore un modello a cottura indiretta ma il gusto che si ottiene con il metodo diretto è decisamente migliore.

Spazi interni

La disponibilità dello spazio interno e la sua suddivisione è un aspetto molto importante da valutare con attenzione. In alcuni casi i produttori forniscono, spesso per lo stesso modello, diverse versioni in cui cambia soprattutto la profondità. Nei forni più costosi può arrivare anche a superare il metro. Il numero di ripiani massimi che si possono avere è normalmente tre, mentre in modelli più compatti si dispone di un unico piano di cottura. Naturalmente questo aspetto è collegato direttamente all’uso previsto. Per famiglie molto numerose, se si vuole cucinare per esempio il pane, è necessario prevedere un forno che possa garantire di cuocere contemporaneamente delle buone quantità.

Accessori

Ultimo aspetto riguarda numero e qualità degli accessori forniti con il forno. In base alla scelta di ogni singolo produttore si possono trovare: prolunghe per la canna fumaria, piano di lavoro da fissare lateralmente al forno, pala per la pizza e griglie per particolari cotture.

Elettrodomestici simili