Miele G 5000 SC Active

Recensione della lavastoviglie a libera installazione Miele G 5000 SC Active, oltre alle mie opinioni sul prodotto trovi pro e contro, caratteristiche e comparazione prezzi.

Miele G 5000 SC Active

Pro

  • Numerose regolazioni dei cestelli
  • Programmi completi
  • Utilizzo molto semplice
  • Bassa rumorosità

Contro

  • Programma ECO piuttosto lungo

Miele G 5000 SC Active è una lavastoviglie a libera installazione adatta per soddisfare le necessità di un nucleo familiare numeroso vista la capacità di 14 coperti. Presenta un design essenziale così come il pannello di controllo caratterizzato da un piccolo display a 3 cifre nel mezzo.

Un modello che fa della semplicità d’uso uno dei suoi punti di forza, ma nel contempo assicura programmi e funzioni adeguati per venire incontro anche alle esigenze di chi deve lavare carichi leggeri.

Innanzitutto ho apprezzato la buona flessibilità dei cestelli a partire da quello superiore dotato di sistema FlexCare, potendo scegliere tre posizioni e due livelli di altezza per ottimizzare il posizionamento di tazze, bicchieri e piccole fondine.

Inoltre il cestello superiore è regolabile anche in obliquo al fine di far meglio defluire l’acqua. Il cesto inferiore presenta una zona definita MultiComfort in cui alloggiare le stoviglie meno voluminose, mentre al centro devo posizionare i piatti più grandi con diametro fino a 35 cm.

Nella parte anteriore trovo due file di inserti per appoggiare piatti, vassoi e terrine con possibilità di ribaltarle per guadagnare più spazio. In aggiunta dispongo anche di un comodo cassetto porta posate di adeguata capienza.

In totale sono 5 i programmi di lavaggio e 3 le opzioni aggiuntive disponibili. La modalità ECO è la più sfruttata e rappresenta la soluzione ottimale per stoviglie miste, ottenendo un buon risparmio idrico ed energetico. Tuttavia, in tali frangenti, consiglio di programmare col timer a 24 h la partenza in fasce orarie a tariffa conveniente visto una durata che può superare le 3 ore.

Un’alternativa al programma ECO è quello automatico che varia la temperatura dell’acqua in base al livello di sporco e quantità del carico. Se devi lavare poche stoviglie poco unte puoi affidarti allo speciale programma QuickPowerWash che impiega acqua a 65° per terminare il ciclo in soli 58 minuti. In questo caso devi però abbinare delle speciali pastiglie UltraTabs di Miele che si sciolgono in meno di 3 minuti.

Il mio giudizio positivo per questa Miele G 5000 SC Active è la conseguenza delle buone prestazioni offerte durante il test, la flessibilità nel caricare le stoviglie e la facilità della programmazione. Inoltre devo aggiungere anche consumi limitati grazie ad una classe di efficienza energetica A++ e una rumorosità di soli 45 dB.

Migliori Lavastoviglie