in

Migliori decespugliatori elettrici

I migliori decespugliatori elettrici selezionati per potenza del motore, diametro di taglio, maneggevolezza, ergonomia dell’impugnatura, rapporto qualità prezzo e marca.

Wolf-Garten 41BCWUAX650 GTE 840

Recensione

Makita ZMAK-UR3000/2

Recensione

Alpina B 1.0 EJ

Recensione

Black + Decker GL9035-QS

Recensione

Bosch AFS 23-37

Recensione

 

Come scegliere un decespugliatore elettrico

Per tagliare l’erba nelle zone di difficile accesso la soluzione ideale è un decespugliatore. Tra i più utilizzati ci sono i modelli con motore a scoppio, ma anche quelli elettrici riscuotono un buon successo. Vediamo nel dettaglio quali sono gli aspetti più importanti per scegliere un decespugliatore elettrico di qualità.

Potenza

In commercio si possono trovare decespugliatori elettrici con cavo o dotati di batteria. Scegliere un modello con filo più o meno potente dipende dal tipo di utilizzo previsto. Per tagliare solo della comune erba non serve disporre di grande potenza: un decespugliatore da 500/600 Watt è più che sufficiente. Se invece prevediamo di dover tagliare piccoli arbusti, rovi e piante infestanti allora sarà necessario orientarsi verso un modello con potenza attorno ai 1000 Watt. Si possono trovare anche decespugliatori che raggiungono i 1500 Watt ma sono apparecchi già per uso professionale. Come detto è possibile acquistare dispositivi a batteria che offrono notevole libertà di movimento ma sono decisamente meno potenti e con il limite d’utilizzo imposto dall’autonomia. Sono indicati per tagliare bordure o piccole porzioni di vegetazione.

Qualità del taglio

Ci sono diversi fattori da prendere in considerazione per valutare la qualità di taglio offerta da un decespugliatore. Il suo principio di funzionamento è molto semplice con la vegetazione che viene recisa grazie solitamente ad un doppio filo di nylon che ruota ad alta velocità. In alcuni casi può essere utilizzato un sottile cavo di acciaio oppure dei dischi seghettati per tagliare piccoli arbusti o rovi. Per operare con efficacia e velocità è necessario disporre di una buona ampiezza di taglio, proprio come accade nell’utilizzo di un tosaerba elettrico.

Questa dipende esclusivamente dal diametro generato dal filo di nylon durante la rotazione. I modelli migliori arrivano anche a 35/37 centimetri. La scelta come sempre è legata al tipo di utilizzo: ampi giardini e grossi cespugli pretendono un elevato diametro di taglio, mentre per impieghi più leggeri un modello con ampiezza attorno ai 25/30 centimetri è più che sufficiente.

Naturalmente anche la velocità di rotazione è un dato molto importante. Un decespugliatore di buon livello garantisce rotazioni comprese tra 6000/8000 giri/minuto che assicurano un’adeguata versatilità d’uso. Anche lo spessore del filo di nylon ha la sua importanza. Per avere la certezza di un taglio netto e preciso è consigliato utilizzare rocchetti con filo di almeno 2 millimetri.

Praticità d’uso

Visto il tipo di impiego un decespugliatore deve avere determinate qualità per garantire all’utilizzatore la massima comodità e praticità. La sua struttura è molto standardizzata; quello che può cambiare è la presenza di un’asta incurvata rispetto alla classica dritta. A livello pratico cambia veramente ben poco tra le due varianti. Avere un prodotto leggero è invece senza dubbio un vantaggio. Il peso è legato alla potenza: decespugliatori da 1000 Watt arrivano a pesare mediamente quasi 5 chilogrammi contro i nemmeno 3 chilogrammi di modelli da 500 Watt.

È bene porre molta attenzione all’ergonomia dell’impugnatura che deve essere comoda e permettere di manovrare l’attrezzo con facilità e senza affaticare più di tanto. I modelli dotati di cavo hanno certamente l’impedimento del filo che ne limita la libertà d’azione. Una cosa importante è scegliere decespugliatori che abbiano dei sistemi di anti trazione che impediscono involontariamente al cavo di scollegarsi durante l’utilizzo. I dispositivi a batteria eliminano completamente i problemi legati alla libertà di movimento ma il rovescio della medaglia è la ridotta autonomia e una potenza decisamente inferiore. Alla fine per scegliere un decespugliatore elettrico che dia risultati soddisfacenti, è necessario aver ben chiaro il tipo di utilizzo e orientarsi di conseguenza.

Dotazione di serie

I modelli migliori offrono una gamma molto completa di accessori. Normalmente vengono forniti uno o più rocchetti di filo di nylon con diversi spessori e una serie di ruote. Tra queste le più comuni sono: seghettate per tagliare piccoli arbusti, specifiche per rifinire le bordure e delimitatrici da applicare per proteggere alberi e arbusti durante le operazioni di taglio.