Migliori decespugliatori elettrici

I migliori decespugliatori elettrici selezionati per potenza del motore, diametro di taglio, maneggevolezza, ergonomia dell’impugnatura, rapporto qualità prezzo e marca.

miglior decespugliatore elettrico

Classifica migliori decespugliatori elettrici

Wolf-Garten 41BCWUAX650 GTE 840

Wolf-Garten 41BCWUAX650 GTE 840

Pro

  • Leggerezza
  • Sistema Batti e vai

Contro

  • Potenza limitata
  • Maniglia non regolabile

Il decespugliatore elettrico Wolf-Garten 41BCWUAX650 GTE 840, con diametro di taglio di 23 centimetri, vanta un peso estremamente contenuto (2,2 kg), e ci è sembrato discretamente robusto e versatile. Il peso ridotto lo rende sfruttabile anche per tempi piuttosto lunghi senza avvertire stanchezza.

La maniglia non è regolabile in inclinazione, ma la testa di taglio sì, con diverse angolazioni fino a raggiungere i 90°, per meglio adattarsi alle diverse conformazioni del terreno.

Anche l’asta telescopica è regolabile in lunghezza, attraverso un semplice meccanismo ad avvitatura, che però essendo di plastica è soggetto ad usura con l’andare del tempo. È bene agire con delicatezza quando la si regola.

Il motore è piuttosto piccolo e dalla limitata potenza (400 Watt), mostrando i suoi limiti sui tagli più impegnativi quali arbusti e rovi.

Interessante il sistema per il blocco del cavo di alimentazione in un passante posto nella maniglia superiore. La resistenza a strattoni e improvvisi distaccamenti è buona, e la la posizione non influisce negativamente sulla praticità durante il lavoro. E’ presente il meccanismo batti e vai, posto nella testina, con il quale si velocizza la regolazione della lunghezza del filo.

In definitiva un elettroutensile orientato soprattutto a chi vuole risparmiare e non ha particolari esigenze di potenza o metratura di taglio, dal rapporto qualità prezzo sufficientemente conveniente, anche se investendo poche decine di euro in più è possibile trovare alternative valide.

Migliori decespugliatori elettrici

Makita ZMAK-UR3000/2

Makita ZMAK-UR3000/2

Pro

  • Leggerezza
  • La testina batti e vai permette una veloce regolazione del filo

Contro

  • Potenza limitata

Il decespugliatore elettrico Makita ZMAK-UR3000/2  è molto leggero (pesa 2,6 kg), e si presta ad essere utilizzato anche come bordatore.

Le soluzioni per l’ergonomia si riducono in definitiva all’impugnatura girevole che permette di regolare l’inclinazione del corpo macchina per adattarsi all’altezza e alla postura dell’utilizzatore.

Ad ogni modo, grazie al suo peso ridotto, è senz’altro possibile utilizzare il decespugliatore anche per lunghe sessioni di lavoro senza stancarsi troppo.

Il motore non è molto potente, soli 450 Watt, il che limita l’impiego di questo elettroutensile a piccole metrature e ad erba non troppo robusta o alta.

Comunque, nel caso si voglia ottenere un taglio più efficace, è possibile sfruttare la modalità a doppio filo utilizzando entrambi i terminali dei segmenti lunghi 8 cm. L’interruttore di accensione è del tipo a slitta, e questo aiuta ad operare in sicurezza.

Da segnalare due comode soluzioni che facilitano l’utilizzo: l’asta telescopica con escursione di 240 mm tramite la sola pressione di un bottone, e la testina girevole di 180° la cui rimozione è possibile azionando 2 levette in contemporanea.

Il sistema batti e vai rende la regolazione di taglio del filo piuttosto semplice, facendolo fuoriuscire quando la testina viene battuta sul terreno, riducendo sensibilmente il tempo per cui ci si deve fermare durante il taglio.

Considerando il prezzo veramente contenuto rispetto alla media e la robustezza dei materiali impiegati, è sicuramente un decespugliatore che offre un valido rapporto qualità prezzo. Da prendere in considerazione se non si hanno esigenze particolari riguardo a metrature o tagli per cui è richiesta potenza superiore.

Migliori decespugliatori elettrici

Alpina B 1.0 EJ

Alpina B 1.0 EJ

Pro

  • Prezzo
  • Testina tap&go

Contro

  • Peso non molto contenuto

Il decespugliatore tagliabordi elettrico Alpina B 1.0 EJ si presenta con un design molto lineare e semplice, caratterizzato da un colore bianco e dalla trasmissione in alluminio leggera ma robusta.

La potenza di 1000 Watt si dimostra sufficiente per un taglio di erba anche piuttosto resistente, rovi e piccoli arbusti. La flessibilità di taglio è inoltre aiutata dalla possibilità di montare sia la testina a doppio filo che una lama a tre denti.

Le operazioni di sostituzione del filo di taglio sono facilitate della testina di tipo Tap&Go (letteralmente Batti e Vai), che consentono di far uscire il filo con la sola pressione al suolo.

Il peso complessivo del decespugliatore, di 4,9 kg, risulta ben distribuito e facilmente gestibile anche per utilizzi più lunghi. Non manca la bretella regolabile in dotazione.

L’impugnatura singola è aggiustabile e questo rende possibile regolare la presa anche per persone di altezza differente, inoltre l’asta dritta è giuntabile così da poterla dividere in 2 quando si termina l’utilizzo e occupare meno spazio.

Nella confezione sono inclusi la bobina con filo, il disco a tre lame, la tracolla, il manuale d’uso e le chiavi necessarie per montare e smontare gli attrezzi da taglio.

Come molti modelli concorrenti, soffre un po’ di surriscaldamento in caso di utilizzo prolungato e intensivo, ma è presente un sistema di sicurezza che spegne automaticamente il motore quando questo diventa troppo caldo, prevenendone il danneggiamento. In definitiva ci sembra un prodotto valido, considerando anche il prezzo contenuto.

Migliori decespugliatori elettrici

Black + Decker GL9035-QS

Black + Decker GL9035-QS

Pro

  • Buon bilanciamento dei pesi
  • Doppia impugnatura
  • Sistema di regolazione automatica del filo

Contro

  • Limitata estendibilità del corpo macchina
  • Mancanza del cavo di alimentazione nella dotazione

Il motore del decespugliatore elettrico Black + Decker GL9035-QS assorbe una potenza massima di 900 Watt, producendo una rotazione di 7000 giri al minuto. Questo consente di tagliare erba anche abbastanza folta e dai fusti mediamente robusti.

Il fatto che il motore si trovi circa alla metà del corpo macchina permette una buna distribuzione del peso, inoltre l’impugnatura è doppia e nell’insieme si gode di una certa sensazione di controllo durante l’utilizzo. Una volta richiuso, il corpo risulta discretamente compatto e occupa poco spazio.

Il peso di circa 3 kg e la particolare forma piegata (forse anche un po’ troppo nella parte terminale dello stelo) ne fanno un buon tagliabordi, piuttosto preciso e adatto ad un impiego prolungato.

Il sistema di alimentazione automatica del filo risulta estremamente comodo in quanto evita di doversi fermare in continuazione per la regolazione. La durabilità del filo è buona, ovviamente in proporzione alla durezza dell’erba e dei materiali incontrati durante l’uso. E’ possibile montare anche la testina per il doppio filo, per i tagli più difficili.

La testa del decespugliatore può essere ruotata ed è presente una piccola rotellina di supporto che aiuta per fare le bordature senza particolare sforzo.

In generale un prodotto convincente, dal buon rapporto qualità prezzo e con rumorosità limitata. La cosa che ci convince di meno è la mancanza del cavo di alimentazione, considerando anche suo prezzo.

Migliori decespugliatori elettrici

Bosch AFS 23-37

Bosch AFS 23-37

Pro

  • Buona potenza
  • Doppia modalità di taglio, a filo e a lama

Contro

  • Peso elevato

Il decespugliatore elettrico a filo Bosch AFS 23-37, col suo motore da 1000 Watt si presta bene a varie situazioni di utilizzo, come ad esempio il taglio di rovi, erbacce e erba alta incolta.

Oltre alla discreta potenza infatti, la doppia modalità di taglio, a filo e a lama, permette di adattarsi senza particolari problemi anche alle situazione in cui si incontra maggiore resistenza, quali arbusti o canne di bambù.

Anche se il design del corpo macchina è abbastanza standard e non offre particolari soluzioni in fatto di ergonomia, è apprezzabile la presenza della cinghia regolabile che permette di scaricare e bilanciare il peso.

Il motore elettrico offre una buona riserva di potenza, tuttavia in caso di uso prolungato e intensivo si deve prestare attenzione in quanto tende a scaldarsi molto.

Il passaggio del filo di taglio, di tipo extra forte, è facilitato grazie ad un pratico sistema di scorrimento, così che anche l’operazione di sostituzione dello stesso risulta particolarmente agevole.

La dotazione è buona e prevede una lama a 3 taglienti, la bobina per fili da taglio, 3 fili da taglio, una impugnatura supplementare e una cuffia di protezione.

Il peso è leggermente superiore alla media : 5,3 kg, ma la possibilità di regolare la posizione della maniglia aiuta nel trovare una posizione comoda di lavoro. Il prezzo piuttosto contenuto, è in definitiva adeguato alla qualità di questo elettroutensile.

Migliori decespugliatori elettrici

Come scegliere un decespugliatore elettrico

Per tagliare l’erba nelle zone di difficile accesso la soluzione ideale è un decespugliatore. Tra i più utilizzati ci sono i modelli con motore a scoppio, ma anche quelli elettrici riscuotono un buon successo. Vediamo nel dettaglio quali sono gli aspetti più importanti per scegliere un decespugliatore elettrico di qualità.

Potenza

In commercio si possono trovare decespugliatori elettrici con cavo o dotati di batteria. Scegliere un modello con filo più o meno potente dipende dal tipo di utilizzo previsto. Per tagliare solo della comune erba non serve disporre di grande potenza: un decespugliatore da 500/600 Watt è più che sufficiente. Se invece prevediamo di dover tagliare piccoli arbusti, rovi e piante infestanti allora sarà necessario orientarsi verso un modello con potenza attorno ai 1000 Watt. Si possono trovare anche decespugliatori che raggiungono i 1500 Watt ma sono apparecchi già per uso professionale. Come detto è possibile acquistare dispositivi a batteria che offrono notevole libertà di movimento ma sono decisamente meno potenti e con il limite d’utilizzo imposto dall’autonomia. Sono indicati per tagliare bordure o piccole porzioni di vegetazione.

Qualità del taglio

Ci sono diversi fattori da prendere in considerazione per valutare la qualità di taglio offerta da un decespugliatore. Il suo principio di funzionamento è molto semplice con la vegetazione che viene recisa grazie solitamente ad un doppio filo di nylon che ruota ad alta velocità. In alcuni casi può essere utilizzato un sottile cavo di acciaio oppure dei dischi seghettati per tagliare piccoli arbusti o rovi. Per operare con efficacia e velocità è necessario disporre di una buona ampiezza di taglio, proprio come accade nell’utilizzo di un tosaerba elettrico.

Questa dipende esclusivamente dal diametro generato dal filo di nylon durante la rotazione. I modelli migliori arrivano anche a 35/37 centimetri. La scelta come sempre è legata al tipo di utilizzo: ampi giardini e grossi cespugli pretendono un elevato diametro di taglio, mentre per impieghi più leggeri un modello con ampiezza attorno ai 25/30 centimetri è più che sufficiente.

Naturalmente anche la velocità di rotazione è un dato molto importante. Un decespugliatore di buon livello garantisce rotazioni comprese tra 6000/8000 giri/minuto che assicurano un’adeguata versatilità d’uso. Anche lo spessore del filo di nylon ha la sua importanza. Per avere la certezza di un taglio netto e preciso è consigliato utilizzare rocchetti con filo di almeno 2 millimetri.

Praticità d’uso

Visto il tipo di impiego un decespugliatore deve avere determinate qualità per garantire all’utilizzatore la massima comodità e praticità. La sua struttura è molto standardizzata; quello che può cambiare è la presenza di un’asta incurvata rispetto alla classica dritta. A livello pratico cambia veramente ben poco tra le due varianti. Avere un prodotto leggero è invece senza dubbio un vantaggio. Il peso è legato alla potenza: decespugliatori da 1000 Watt arrivano a pesare mediamente quasi 5 chilogrammi contro i nemmeno 3 chilogrammi di modelli da 500 Watt.

È bene porre molta attenzione all’ergonomia dell’impugnatura che deve essere comoda e permettere di manovrare l’attrezzo con facilità e senza affaticare più di tanto. I modelli dotati di cavo hanno certamente l’impedimento del filo che ne limita la libertà d’azione. Una cosa importante è scegliere decespugliatori che abbiano dei sistemi di anti trazione che impediscono involontariamente al cavo di scollegarsi durante l’utilizzo. I dispositivi a batteria eliminano completamente i problemi legati alla libertà di movimento ma il rovescio della medaglia è la ridotta autonomia e una potenza decisamente inferiore. Alla fine per scegliere un decespugliatore elettrico che dia risultati soddisfacenti, è necessario aver ben chiaro il tipo di utilizzo e orientarsi di conseguenza.

Dotazione di serie

I modelli migliori offrono una gamma molto completa di accessori. Normalmente vengono forniti uno o più rocchetti di filo di nylon con diversi spessori e una serie di ruote. Tra queste le più comuni sono: seghettate per tagliare piccoli arbusti, specifiche per rifinire le bordure e delimitatrici da applicare per proteggere alberi e arbusti durante le operazioni di taglio.