in

Recensione RGV Juice Art New

Recensione dell’estrattore di succo a freddo RGV Juice Art New, oltre alle mie opinioni sul prodotto trovi pro e contro, caratteristiche e comparazione prezzi.

Recensione RGV Juice Art New

Pro

  • Prezzo basso
  • Efficace estrazione con minimo spreco di succo
  • Materiali di buona qualità
  • Procedura per la rimozione dei componenti piuttosto semplice

Contro

  • Design poco ricercato

RGV Juice Art New è un estrattore di succo a freddo dal design non dei più ricercati, comunque realizzato con materiali di buona qualità per assicurare durata nel tempo. La struttura è piuttosto massiccia, con un peso di circa 6,5 chilogrammi e 4 ventose sul fondo per garantire adeguata stabilità durante l’utilizzo.

Le parti plastiche e i contenitori per succo e scarti sono BPA free, mentre il rivestimento in acciaio inox permette una veloce pulizia con un panno umido.

Il motore elettrico assorbe una potenza di 400 W e consente all’apparecchio di raggiungere una velocità massima di 60 giri al minuto. Tale valore assicura la preparazione di succhi senza sviluppare calore, mantenendo così inalterati i principi nutritivi.

La bocca di ingresso è larga a sufficienza per inserire con comodità gli alimenti, tuttavia suggerisco di tagliare frutta e verdura a pezzi piccoli per favorire il processo di estrazione. Inoltre, è buona norma leggere il manuale prima dell’utilizzo per scoprire quali alimenti non introdurre ed eventuali accorgimenti per evitare danni o bloccaggi della coclea.

Il funzionamento è molto semplice disponendo del solo interruttore a rotella per avviare, spegnere e invertire il senso di rotazione. Una volta inseriti i pezzi di frutta o verdura aiutandomi con il pressino in dotazione, basta avviare la macchina e aspettare che il succo fuoriesca dal beccuccio con sistema antigoccia e finisca nell’apposito bicchiere da 1 litro.

Nell’altro contenitore di medesima capienza vengono raccolti gli scarti che risultato poco umidi a dimostrazione dell’efficace estrazione, riducendo al minimo gli sprechi.

Al termine di ogni preparazione è necessario effettuare la pulizia per evitare che i residui diventino secchi rendendo le operazioni molto più difficoltose. L’intervento richiede un po’ di tempo ma non è affatto complicato.

Il manuale spiega in modo dettagliato come procedere, dovendo rimuovere il coperchio, la coclea, il filtro a cestello con relativo supporto e il separatore di polpa. La pulizia dev’essere effettuata a mano sotto un getto d’acqua e con l’aiuto dello spazzolino compreso nella fornitura per rimuovere ogni frammento dal setaccio.

Secondo la mia opinione, RGV Juice Art New offre un favorevole rapporto qualità prezzo. A parte il design non particolarmente curato, ha ben poco da invidiare a modelli decisamente più costosi. Un estrattore di succo a freddo in grado di svolgere il suo compito senza particolari problemi da evidenziare e dotato anche del filtro per preparare gelati e sorbetti.

Migliori estrattori di succo

Articolo di Andrea Pilotti

Sono un appassionato di tecnologia. Dal 2005 ad oggi ho recensito più di 3500 elettrodomestici. La mia missione è trovare i prodotti con il miglior rapporto qualità prezzo. Nel mio sito trovi classifiche, recensioni, consigli e news di elettrodomestici ed elettronica di consumo per la casa.